in Gestione Provvisoria

SpeedyMoney S.p.A. in G.P.  
Istituto di Pagamento autorizzato da Banca d'Italia 
offre le migliori soluzioni per la gestione dei 
pagamenti di tutte le utenze .

BOLLETTINI

Attraverso il sistema di pagamento di SpeedyMoney è possibile pagare tutti i bollettini postali del circuito Poste Italiane.

Scopri di più... 

ORDINI PAGAMENTO

Attraverso il sistema di pagamento di SpeedyMoney è possibile impartire ordini di pagamento verso tutti i soggetti che possiedono un conto corrente provvisto di IBAN.

Scopri di più...

PAGOPA

Attivato Nodo dei Pagamenti

Attraverso il sistema di pagamento di SpeedyMoney è possibile effettuare tutti i pagamenti presenti sul Nodo PagoPA.

Scopri di più...


SpeedyMoney è l'Istituto giusto per i Pagamenti

SpeedyMoney è un Istituto di Pagamento autorizzato dalla Banca d’Italia (Autoriz. n. 36052.9) ai sensi dell’art. 1 lett b), del D. lgs. 27 gennaio 2010, n. 11 secondo quanto previsto dalla Direttiva dell’Unione Europea 2007/64/CE in tema riguardante i servizi di pagamento.

SpeedyMoney, in qualità di Istituto di Pagamento iscritto nell’omonimo Albo tenuto dalla Banca d’Italia, aderisce all’ABF (Arbitro Bancario Finanziario).
L’ABF è un sistema di risoluzione delle controversie tra i clienti e gli intermediari finanziari. Secondo le disposizioni che regolano l'ABF, tutti gli intermediari italiani e esteri, che operano stabilmente in Italia, aderiscono al sistema stragiudiziale e possono essere destinatari di ricorsi da parte della clientela.

News

Si comunica che, con Provvedimento Prot. n. 827397/18 del 10 luglio 2018 (in corso di pubblicazione, per estratto, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana), la Banca d’Italia ha disposto ai sensi dell’art. 113-bis del D. Lgs. 385/1993 (come richiamato dall’articolo 114-undicies, secondo comma del medesimo Decreto), la sottoposizione di SpeedyMoney S.p.A. a gestione provvisoria, individuando quale Commissario della stessa il Dott. Riccardo Andriolo. Il Commissario si è insediato in data 12 luglio 2018, dando avvio alla procedura; pertanto, da tale data si producono tutti gli effetti di legge e le funzioni degli organi di amministrazione e di controllo dell’intermediario sono sospese. Il provvedimento non prevede la sospensione dell’operatività.